venerdì 30 settembre 2011

Tabellini Sampdoria-Torino: FINALMENTE TORO !!!




Marcatori: 20' Costa (S); 41' Suciu (T), 32'st Bianchi (T)
Sampdoria: Da Costa; Padalino, Costa, Accardi, Castellini; Obiang (Bentivoglio), Palombo, Semioli, Foggia (Koman); Maccarone (Piovaccari), Bertani.
Torino: Coppola; Darmian, Ogbonna, Di Cesare, Parisi; Iori, Vives (Basha); Suciu (Ebagua), Stevanovic (Surraco); Antenucci, Bianchi.
Ammoniti: Palombo (T); Vives, Parisi, Ebagua (T)
Arbitro: Tommasi

Sampdoria-Torino: pronostico da tripla

Questa è la trasferta che dal giorno della retrocessione dei blucerchiati ho messo nella mia agenda sotto la voce “imperdibile”.
Il motivo principale è che si tratta di una partita che fa parte della tradizione del calcio di serie A. L’episodio che consegnò definitivamente alla storia  Sampdoria-Torino fu quello tristissimo  del ’72 che ebbe per protagonisti un nostro beniamino amatissimo, Agroppi, autore di un gol che non appare nei tabellini per volontà di un arbitro, Barbaresco, diventato famoso per tutti i tifosi del Toro come il più odiato. Aver annullato dopo averlo dapprima assegnato un gol importantissimo ai fini della classifica finale, ancor oggi è considerato da noi granata un sopruso perpetrato a favore di chi stava scoprendo che la squadra più radicata nei cuori degli appassionati di calcio della città dove condividevano lo Stadio Comunale la domenica e niente altro, gli stava meritatamente portando via lo scudetto. Altro protagonista negativo di quell’episodio fu Lippi allora giovane di belle speranze nel ruolo di libero della Samp: fu lui a respingere la palla dalla porta della squadra ligure. Altro motivo per cui l’allenatore della nazionale campione del mondo è un nemico dichiarato dell’universo granata è che tuttora sostiene la bugia che la palla non varcò la linea fatale che separò il Toro dal sogno del primo scudetto post Superga.
Tornando a stasera direi che se le formazioni previste saranno quelle che scenderanno in campo il risultato sarà in mano a chi avrà il piglio migliore e l’approccio migliore all’incontro.
Si tratta infatti di due formazioni disposte in campo specularmente e dove forse l’esito degli scontri diretti fra dirimpettai nella stessa zona di campo avrà un peso determinante sul risultato finale. Una di quelle partite che Sacchi prediligeva in quanto a suo parere  le squadre si devono disporre in campo alla stessa maniera per dare spettacolo ma che per uno stratega come Mondonico erano occasione per sfruttare al meglio le proprie risorse per imbrigliare l’avversario. Questione di punti di vista. Inutile dire che il Mondo è quello che preferisco perché nel calcio se il più forte tecnicamente e atleticamente viene affrontato sullo stesso piano si soccombe 99 volte su cento e il gioco più bello del mondo perde il suo fascino.
Importante sarà vedere Bianchi in forma psico-fisica ottimale perché potrebbe essere determinante un colpo dei suoi.
Forza Toro.
Fulvio     

giovedì 29 settembre 2011

Tommasi per Sampdoria vs Torino

Sarà Dino Tommasi, della sezione AIA di Bassano del Grappa, il direttore di gara di Sampdoria vs Torino, in programma venerdì alle ore 21.00.
Assistenti saranno i signori Ciancaleoni e Chiocchi, quarto ufficiale il sig. Ostinelli.
Questi i precedenti dell'arbitro veneto con i granata: nella stagione 2009/2010 ha diretto Torino vs Crotone 1-2, Torino vs Frosinone 3-1 e Torino vs Piacenza 1-1. Nello scorso campionato ha invece incrociato il Torino FC in occasione di Torino vs Crotone 1-1, Atalanta vs Torino 2-1, Varese vs Torino 3-0 e Modena vs Torino 1-1.
 
Pubblicato da : www.torinofc.it

Giovanili: il programma del weekend

Dopo la vittoria all'esordio contro il Cagliari tornano in campo gli Allievi Nazionali di mister Longo, che domenica 2 ottobre, alle ore 15.00 saranno impegnati a Collecchio presso il Centro Sportivo "Parma FC" di via Nazionale est contro la squadra locale.
Gli Allievi B di Calamita ospiteranno invece la Virtus Entella presso il campo sportivo "Cit Turin" di corso Ferrucci 63/a,a Torino. Il match avrà luogo domenica 2 ottobre alle ore 15.00.
Infine i Giovanissimi Nazionali: dopo i successi nelle prime due giornate i ragazzi di Fogli sono attesi domenica 2 ottobre dall'impegno casalingo contro la Pro Vercelli. Il match avrà luogo presso il centro sportivo Robaldo, in strada Castello di Mirafiori 285, con inizio alle ore 11.00.
 
Pubblicato da : www.torinofc.it

mercoledì 28 settembre 2011

COMPLIMENTI DAVVERO A TUTTI GLI ADERENTI DI TOROMIO

Carissimi
            Vi scrivo davvero con emozione, la stessa che hanno provato certamente quest’oggi tutti coloro che sono intervenuti e si sono ritrovati così numerosi.
            Davvero un grande segnale quello che ci siamo dati ed abbiamo dato a chi lo vorrà leggere per quello che è.
            Complimenti davvero a tutti. Non credevo ai miei occhi oggi. Sala riempita e qualcuno in piedi.
            Complimenti ad  Arianna, Lukas e Carlo a tutti coloro che sono arrivati da fuori Torino.
            Complimenti ai Torinesi che hanno saputo trovare il ritaglio di tempo.
            Complimenti a Luciano per lo sforzo non indifferente, per noi che lo conosciamo bene, nello spiegare rapidamente e semplicemente concetti difficili
            Complimenti a Massimiliano che ha saputo sintetizzare con l’arte oratoria di cui deve essere ed è necessariamente dotato, lo spirito di questo movimento
            Complimenti a Sabrina e Giulio perché senza di loro tutto sarebbe stato più difficile
            Complimenti ai siti che non definisco amici ma semplicemente seri e professionali, i quali nelle persone di Marina, Edoardo e Stefano hanno saputo dare immediato e giusto risalto all’evento.
            Edoardo e Stefano hanno filmato tutto, impegno non indifferente, e scritto in tempo reale la cronaca su ToroNews. Marina ha scritto un pezzo nel pomeriggio su Torino Granata che è una sintesi direi magistrale.
            Complimenti al Prof Palestro e a Giorgio Ormezzano perché hanno saputo spiegare, da uomini di cultura, aspetti e risvolti importanti del movimento.
            Complimenti ai giornalisti che hanno risposto all’invito.
            Complimenti agli aderenti che hanno informato di non poter esserci.
            Complimenti a Claudio Sala che ha saputo vincere la nota ritrosia di tutti gli ex calciatori.
            Ancora una volta quello che potevamo e dovevamo fare l’abbiamo fatto.
            Abbiamo finalmente anche il conforto in più di essere sulla strada giusta dagli inequivocabili dati della Germania.
Ora vedremo se i giornali sapranno almeno questa volta scrivere con serietà di un fatto realmente importante accaduto oggi, di un movimento
serio, ponderato scaturito spontaneamente da una parte importante del tifo granata, o se continueranno ad ignorarci e mantenere il silenzio come storicamente è avvenuto per tanti profeti ( nessun profeta è ben accetto in patria ).   
Se così sarà, sapremo una volta per tutte che l’unica strada e quella della diffusione capillare attraverso i nostri incontri, e le nostre iniziative
con gli amici, i conoscenti e coloro che si fidano di noi, come ha ribadito Lukas.
Non ci dovremo scoraggiare. Sono certo che tra pochissimi anni anche in Italia non sarà più sostenibile il modello imprenditoriale monocratico
ora vigente nel calcio, noi saremo volenti o nolenti cresciuti e sapremo affrontare questa situazione per il nostro Toro, forti dell’esperienza che stiamo maturando rispetto ad altre realtà.   
            Ora prepariamoci ad affrontare questo nuovo anno di lavoro cercando di stringere sempre più i contatti. Il direttivo a sua volta proverà a calendarizzare gli impegni in modo da renderli più fruibili ed accessibili a tutti.
            Un forte abbraccio e personalmente un sincero grazie.
            Forza Toro  Forza ToroMio
            Guido
           
 PS : E se qualcuno si decidesse a prendere il mio posto, o almeno ad affiancarmi, proprio così dispiaciuto non sarei!  
   
 
 
Dott. Guido Regis

Mi sono permesso di pubblicare questa lettera del Dott. Regis per dare un po' di risalto ad un'iniziativa che personalemente giudico interessante. Per informazioni riguardo al progetto di Toromio vi invito a visitare il loro sito internet all'indirizzo : http://www.toromio.net/

Primavera: I ragazzi di Asta festeggiano la prima vittoria !

Arriva la prima vittoria in campionato per il Torino FC Primavera del tecnico Asta che, nel turno infrasettimanale, supera per 1-0 in trasfera il Parma grazie ad una rete di Pinelli su rigore in apertura di partita.
Con questo successo i granata salgono a quota 4 punti in classifica ed ora sono attesi sabato dal ritorno del primo turno di Tim Cup contro il Livorno, che si giocherà presso il campo "Don Mosso" di Venaria Reale alle ore 16.00.
TABELLINO:
Rete: 3' pt Pinelli rig.

Formazione Torino FC: Gomis, Pernice, Ropolo, Cinaglia, Panepinto, Fiore, Diarra, Gatto, Pinelli, Da Silva
Barbosa, Vita. A disposizione: Di martino, Milani, Sampo', Cibrario, Ferrante, Fumana, Marcelli.

Pubblicato da : www.torinofc.it

martedì 27 settembre 2011

GRAZIE DI CUORE GRANATA

Come spesso accade nella Torino sponda granata, ad una squadra che milita in serie cadetta, o in massima serie, magari anonimamente, non corrisponde una tifoseria, che è minimo da Europa Ligue, se non da Champions....ora vi spiego perchè....
Venerdì 23 Settembre si è svolto allo Stadio Primo Nebiolo il Memorial Maria Claudia Collino – Claudio Lavagno.
Inaspettato successo di presenze. L’incontro della giovanile 99 del Torino FC  con la selezione 97-2000 del Toro Club CTO si è concluso con la vittoria per 5 a 1 del Torino F.C. Ha arbitrato l’incontro Silvano Benedetti.  Meraviglioso il comportamento dei ragazzi in campo.  Il triangolare adulti dei Club CTO – Salvadori – Punt Masin si è concluso con la prima vittoria, in cinque anni, del Toro Club CTO, con profonda soddisfazione del nostro presidente.
Alla lotteria di beneficenza sono stati raccolti 437 Euro già consegnati alla rappresentante dell’Associazione “ Un Vero Sorriso Onlus” Chiara Crocioni.
Il Torino FC ha messo a disposizione una maglia originale autografata di Stefano Guberti che è stata messa all’asta su ebay; di seguito il link
Anche questo ricavato sarà devoluto dell’Associazione “ Un Vero Sorriso Onlus”.
Ringraziamo il nostro meraviglioso Claudio Sala , sempre pazientemente presente questa volta anche in campo, Il Torino FC, Silvano Benedetti, lo staff che lo ha accompagnato ed i Toro Club Salvadori e Punt Masin, per la puntuale e sentita partecipazione a questo annuale momento di solidarietà e ricordo di persone meravigliose, care a tantissimi tifosi granata.
 
Con la preghiera di diffondere la notizia dell’asta che durerà fino al 8 Ottobre.
 
Grazie
 
Fonte : Il Direttivo del Toro Club CTO Claudio Sala


Tre granata in azzurro !!!

Sono ben tre i granata convocati dal tecnico federale Antonio Rocca nella Nazionale Under 15: si tratta dei centrocampisti Tomas Guido e Federico Zenuni, e dell'attaccante Davide Sabbioni.
Il raduno avverrà domani in un unico pomeriggio presso il Centro Sportivo San Filippo di Brescia.

I ragazzi torneranno a disposizione del mister Fogli nella giornata di giovedì per preparare al meglio il terzo turno di campionato del campionato Giovanissimi Nazionali.

Fonte : www.torinofc.it

lunedì 26 settembre 2011

Quando bisogna saper vincere....tre punti preziosi

Vincere queste partite è fondamentale per l'obbiettivo finale. E'  innegabile.Proviamo però a guardare dentro questo risultato cercando con la lente di ingrandimento i segnali positivi e le note negative. Un segnale importante l'ha dato Mister Ventura passando dal 442 al più idoneo, visti anche i problemi di formazione, 433, dimosrando così una ragionevole flessibilità tattica che deve essere sempre contemplata da un buon allenatore. Giocare su quel campo e contro quegli avversari particolarmente dotati di furore agonistico che va a colmare il gap tecnico che esiste nei confronti di squadre più atttrezzate, con una formazione sulla carta sfacciatamente offensiva, sarebbe stato un rischio enorme. Tanto di cappello al Mister, anche perchè certe sue dichiarazioni del tipo "cerco la libidine pura" o "vi farò sempre godere" mi avevano lasciato parecchi dubbi sulla suo bagaglio professionale, convinto come sono che le le vittorie più goduriose sonoquelle che passano attraverso la sofferenza procurata da avversari forti. Invece no,c’è senza dubbio un'altra la chiave di lettura per queste affermazioni. Adeso tocca a Coppola cancellare le mie perplessità sulla sua completezza come portiere. Sono fuor di dubbio le sue referenze di ottimo e serio professionista ma ad oggi non ha ancora dato prova di essere padrone dell'area piccola. Questa è la prerogativa dei grandi portieri che da sicurezza a tutta la difesa sia sui cross in movimento che su quelli da palla ferma. Troppe volte il pallone attraversa l'area piccola fuori dal controllo dell'estremo difensore partenopeo. L'avversario ne trae la forza per insistere e il difensore va in affanno. Penso e soprattutto spero che sia questione di forma fisica che non arriva (mi sembra un po' pesante sulle gambe a discapito dello stacco) e comunque i pochi gol subiti fanno ben sperare. Un segnale positivo, per quel poco che si è visto, arriva da Surraco: ha dribbling, personlaità e coraggio. Diamogli un paio di partite e son convinto che arriverà anche la brillantezza nello spunto necessaria per arrivare in fondo e mettere palloni imortanti in mezzo. Infine vorrei sottolineare le difficoltà che creano al nostro impianto di gioco i fantasisti: lunedì con il Brescia è stato Antonio ieri Farias. Questi sono i giocatori più fastidiosi se sono lasciati liberi di muoversi su tutto il fronte offensivo e ricevere palla. Occorrono le giuste contromisure. Venerdì grande esame su un campo per noi ostico da sempre ma tranquilli ci siamo!
Fulvio

Allievi Nazionali: buona la prima!

Buona la prima per gli Allievi Nazionali di Longo, che vincono all'esordio in campionato per 2 a 0 contro il Cagliari e iniziano così nel migliore dei modi il proprio cammino.
Mattatore dell'incontro è stato Aramu, autore di una doppietta (con il secondo gol messo a segno su rigore).
La prossima settimana i granata sono attesi dalla trasferta a Parma.
TABELLINO:
TORINO-CAGLIARI 2-0
Marcatori: pt 28' rig. e st 9' Aramu
Ammoniti: Comentale (T), Cardia (C)
TORINO: Gilardi, Spera, Barreca, Capello, Ientile, Comentale (st 37' Cargnino), Barale, Tavella (st 15' Bellan), Taliano (st 20' Rosso), Aramu, Parigini (st 33' Gambardella). All. Longo. A disp. Lentini, Graziano, Sgherzi.
CAGLIARI: Fadda, Russu, Cordeddu (st 36' Saias), Deiola, Cappai, Paulis, Demontis (st 14' Atzori), Petriccione, Pusceddu (st 12' Loi), Masia, Faedda (st 28' Cardia). All. Melis. A disp. Carboni.

Pubblicato da : www.torinofc.it

Giovanissimi: netta vittoria contro l'Aurora

Ancora una vittoria per i Giovanissimi Nazionali del tecnico Fogli, che superano 4-0 l'Aurora Pro Patria tra le mura amiche e mantengono la vetta della classifica a punteggio pieno. Prova intensa e convincente dei giovani granata, i quali fanno loro i tre punti grazie alle reti di Sabbioni (autore di una doppietta), Gili e Grossi.
La prossima settimana altro impegno casalingo contro la Pro Vercelli.
TABELLINO:
TORINO-PRO PATRIA 4-0
Reti: pt 11' Sabbioni, 30' Gili, st 24' Sabbioni, 30' Grossi
Ammoniti: Principe e Pace (P)
TORINO: Blini, D'Orazio, Origlio, Zemide (st 4' Altavilla), Guido (st 25' Massa), Benassi, Kader, Zenuni (st 21' Berrino), Candellone (st 15' Grossi), Sabbioni (st 25' Gentile), Gili (st 7' Panero). A disp. Gizza. All. Fogli
PRO PATRIA: Porrovecchio, Bonzi, Maggi, Manti, Maglio, Palmieri, Macretti (st 4' Vadalà) , Principe, Bezzi (st 33' Pace), Troplini, Cantanna (st 26' Devincenzi). A disp. Pasiani, Virili, Messina, Cardani. All. Volontè

Pubblicato da: www.torinofc.it

In vendita i biglietti per Sampdoria vs Torino

Il Torino FC comunica ai propri sostenitori che  i biglietti "Settore Ospiti" per la gara Sampdoria vs Torino, in programma presso lo Stadio "Luigi Ferraris" di Genova venerdi 30 settembre 2011 alle ore 21.00, valida per la settima giornata del Campionato Serie bwin, sono in vendita fino a giovedi 29 alle ore 19,00 presso le ricevitorie "LOTTOMATICA" al costo di € 10,00 .
Per trovare il punto vendita più comodo alle proprie esigenze, consultare il sito www.listicket.it
Si ricorda che per acquistare il tagliando, ai residenti nella Regione Piemonte, oltre all'esibizione di un valido documento d'identità, occorrerà essere in possesso della Tessera "Cuore Granata".
Chi non avesse ancora provveduto al ritiro della suddetta Tessera può farlo presso la Biglietteria dello Stadio Olimpico (Torre Maratona) con orario 10-13 14-18.

Pubblicato da : www.torinofc.it

Tre punti preziosi

Vincere queste partite è fondamentale per l'obbiettivo finale. E'  innegabile.Proviamo però a guardare dentro questo risultato cercando con la lente di ingrandimento i segnali positivi e le note negative. Un segnale importante l'ha dato Mister Ventura passando dal 442 al più idoneo, visti anche i problemi di formazione, 433, dimosrando così una ragionevole flessibilità tattica che deve essere sempre contemplata da un buon allenatore. Giocare su quel campo e contro quegli avversari particolarmente dotati di furore agonistico che va a colmare il gap tecnico che esiste nei confronti di squadre più atttrezzate, con una formazione sulla carta sfacciatamente offensiva, sarebbe stato un rischio enorme.

 Tanto di cappello al Mister, anche perchè certe sue dichiarazioni del tipo "cerco la libidine pura" o "vi farò sempre godere" mi avevano lasciato parecchi dubbi sulla suo bagaglio professionale, convinto come sono che le le vittorie più goduriose sonoquelle che passano attraverso la sofferenza procurata da avversari forti. Invece no,c’è senza dubbio un'altra la chiave di lettura per queste affermazioni. Adeso tocca a Coppola cancellare le mie perplessità sulla sua completezza come portiere. Sono fuor di dubbio le sue referenze di ottimo e serio professionista ma ad oggi non ha ancora dato prova di essere padrone dell'area piccola. Questa è la prerogativa dei grandi portieri che da sicurezza a tutta la difesa sia sui cross in movimento che su quelli da palla ferma. Troppe volte il pallone attraversa l'area piccola fuori dal controllo dell'estremo difensore partenopeo. L'avversario ne trae la forza per insistere e il difensore va in affanno. Penso e soprattutto spero che sia questione di forma fisica che non arriva (mi sembra un po' pesante sulle gambe a discapito dello stacco) e comunque i pochi gol subiti fanno ben sperare. Un segnale positivo, per quel poco che si è visto, arriva da Surraco: ha dribbling, personlaità e coraggio. Diamogli un paio di partite e son convinto che arriverà anche la brillantezza nello spunto necessaria per arrivare in fondo e mettere palloni imortanti in mezzo. Infine vorrei sottolineare le difficoltà che creano al nostro impianto di gioco i fantasisti: lunedì con il Brescia è stato Antonio ieri Farias. Questi sono i giocatori più fastidiosi se sono lasciati liberi di muoversi su tutto il fronte offensivo e ricevere palla. Occorrono le giuste contromisure. Venerdì grande esame su un campo per noi ostico da sempre ma tranquilli ci siamo!
Fulvio

domenica 25 settembre 2011

Le pagelle di Nocerina- Toro


Coppola 6: non sembra ancora avere la necessaria sicurezza, nella prima frazione di gioco rischia sul colpo di testa di Castaldo, si riscatta con un salvataggio di testa su retropassaggio di Iori e poi devia in corner un colpo di testa ravvicinato di Di Maio nel secondo tempo.

Darmian 5,5: peggio delle altre volte, ma comunque gara attenta, anche se senza picchi in positivo; sarebbe stato sufficiente se non avesse provocato ingenuamente il rigore su Catania consentendo alla Nocerina di accorciare le distanze...resiste abbastanza bene alle scorribande avversarie sulla sua corsia, ma continua a mostrare poca propensione offensiva.

Glik 6: prova discreta, a tratti buona, compie alcuni interventi importanti; bene nel gioco aereo e nei contrasti ravvicinati. Mette in difficoltà Ventura su chi sarà la spalla di Ogbonna, meglio lui o Di Cesare?
Ogbonna 6.5: è il cardine della difesa granata; nel primo tempo appare sottotono, nella ripresa, pur soffrendo gli avversari, compie alcuni interventi risolutori.
Zavagno 6:  copre bene, anche se mal supportato dai compagni; raramente si sgancia per attaccare.

Iori 7: ecco il regista che mancava al Toro negli ultimi anni....La visione di gioco migliora gara dopo gara.
E' il più brillante tra i granata, è sua la splendida imbeccata per Antenucci in occasione della rete del compagno.Soffre il pressing  asfissiante degli avversari nella fase finale del match.

Basha 6:  combattente nato, attento in fase di interdizione, prova anche a rilanciare l'azione quando può, anche se senza successo. Apparso in calo fisico.

Vives 6:  inizia bene, ma cala nel secondo tempo....Ancora troppo scolastico...Sfiora il gol con un gran diagonale sullo 0-1. (dal 32' st Suciu sv).


Ebagua 7:  corre tantissimo come al solito,cerca di creare spazi ai compagni e prende tante botte. Segna il primo gol in granata....speriamo serva a sbloccarsi... a parte la rete, in cui dimostra le doti da attaccante di razza freddo e preciso, combina poco....E' da Toro per la grinta!
Antenucci 7: bel gol di rapina,il primo in questo campionato; si muove tanto, soprattutto nel primo tempo e cerca la profondità puntando gli avversari palla al piede, cala nella ripresa (dal 30' st Bianchi sv).

Stevanovic 6.5:  è suo l'assist vincente in occasione della rete di Ebagua; a volte è un po' egoista, insistendo nell'azione personale, ma è da lui che provengono le azoni più interessanti del Toro(dal 23' st Surraco 6 : Esordio ufficiale in maglia granata per  l'ex-Livorno che ha un buon impatto sulla gara, rivelandosi utile nel finale di gara).
All. Ventura 6.5 : vince ancora ,quindi ha ragione.... Varia il modulo, giocando con il 4-3-3 riuscendo ad ovviare alle tante assenze sulle fasce.

NOCERINA (3-4-3): Gori 6; Pomante 6, Di Maio 6, Filosa 5,5; Scalise 6.5 (dal 6' st Marsili 6), De Liguori 6.5, Bruno 6 (dal 37' st Caturano sv), Bolzan 6.5; Farias 6.5, Castaldo 6.5, Negro 6 (dal 16' st Catania 7). Allenatore Gaetano Auteri 6.5.
 

CULTURA GRANATA CERCA TE

Il TORO che sogniamo noi è quello di una volta 
"....ONESTO....COMBATTIVO....TREMENDISTA...con un tifo paragonato a quello del Maracanà....IL DODICESIMO GIOCATORE....che "spingeva" letteralmente i propri beniamini a DIVENTARE TORO da squadra normale che erano....il TORO che noi sogniamo è quello che...spinto dalla tromba di un suo tifoso.... si rianimava e faceva rombare il Fila mentre il SUO CAPITANO si tirava su le maniche e faceva partire IL MITICO QUARTO D'ORA GRANATA....surclassando qualunque avversario....il NOSTRO TORO è quello di una FARFALLA SEMPRE GIOVANE, ANTICONFORMISTA E LIBERA CHE DISEGNA VERONICHE SUL CAMPO LASCIANDO SUL POSTO GLI AVVERSARI....quello di FERRINI, il capitano di sempre, CHE INSEGUE SIVORI PER PICCHIARLO , O FORSE SOLAMENTE PER IL GUSTO DI FARLO SCAPPARE....il NOSTRO TORO è quello di PULICICLONE, che da ragazzino di belle speranze diventa il NOSTRO MITO...GONFIANDO LA RETE AVVERSARIA ....E ....SOPRATTUTTO QUELLA DEI PIGIAMI.... E' QUELLO DI TANTI ALTRI....JUNIOR, HERNANDEZ,BONESSO,LIBONATTI,ROSSETTI,BALONCIERI,ZACCARELLI,COMI,BENEDETTI,FERRI,ANNONI,BRUNO,POLICANO,MARCHEGIANI,FUSO,SCIFO,AGUILERA,MARTIN VASQUEZ,ANGLOMA,ABEDI' PELE',RIZZI-GOL,FERRANTE,ASTA,LUCARELLI, DELLA BUCA DI MASPERO, DI CAMOLESE.......DI TANTI ALTRI CAMPIONI E NON.....E ADESSO E' QUELLO DI CAPITAN ROLANDO FURIOSO, OGBONNA....Ventura ed i suoi giovani che speriamo crescano e diventino grandi con noi.....

Per arricchire il nostro blog di articoli e voci diverse cerchiamo tifosi che abbiano voglia di scrivere un paio di articoli alla settimana, in particolare, oltre che del Toro atttuale, di quello che è stato il Toro, di quello che ha rappresentato, racconti di " tifo vissuto" e di quello che sarà.... Vorremmo creare delle rubriche, e, migliorandoci gradualmente, conquistare un posto importante nel web a tinte granata...




Se vuoi collaborare mandaci una mail a questo indirizzo: 
rivoluzionegranata@yahoo.it

CONFERENZA STAMPA: il significato del progetto Toromio

Associazione ToroMio
Sede Sociale: c.so Moncalieri, 506 – 10133 Torino c/o River Side
Sede Legale: via Sagliano Micca, 3 – 10121 Torino c/o Studio Dosio
Sito web: www.toromio.net
cell. 327.4761123
 
COMUNICATO STAMPA
 
28 SETTEMBRE 2011 ORE 11
PRESSO
HOTEL GENIO
SALA ARPINO
C.so Vittorio Emanuele II, 47
10125 TORINO
 
 
IL SIGNIFICATO DEL PROGETTO TOROMIO
 
Alcune delle migliori società di calcio europee sono in parte gestite dai tifosi. A guidare il primato, il Barcellona  ma anche un’altra storica società spagnola come il Real Madrid.
In Germania, la partecipazione dei tifosi alla proprietà del club è stata promossa da una legge dello Stato e grazie a tale rivoluzione si è conseguito l’obiettivo di azzerare i debiti per quasi tutte le società della massima serie tedesca.
Nel corso degli anni, la presenza dei tifosi nella gestione ha dimostrato, dati alla mano, di poter essere in primis un vantaggio e contemporaneamente un rimedio efficace per vanificare le tensioni interne ed esterne alle società di calcio.
Un gruppo di tifosi del Toro provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero, capitanato da Luciano Cavagnero, a seguito delle costanti difficoltà in cui, da ormai troppi anni a questa parte, versa la società torinese, ha intrapreso una iniziativa, a dir poco audace, ovvero conferire maggiore stabilità alla squadra che detiene per antonomasia lo scettro italiano legato alla tradizione e alla storia. Una maglia che suscita passione ed emozione, una società di calcio legata intrinsecamente alla storia di Torino e dell’Italia intera. 
L’idea, che nel suo DNA intende far crescere la squadra di calcio insieme all’ambiente granata, prende il nome di TOROMIO; un’idea le cui radici sono esaurientemente descritte in un libro/saggio pubblicato nel 2007 ad opera di Luciano Cavagnero. Ma non finisce qui. Quell’idea ha poi dato vita ad un sito web d’informazione sul progetto ( www.toromio.net ) ove è possibile anche aderire e successivamente si è consolidata nel 2009 con un’Associazione. Ad oggi, quell’idea, ha fatto nascere un movimento spontaneo che conta ben 430 tifosi provenienti da tutta Italia, ognuno dei quali, in base alle proprie possibilità economiche ha “promesso” fedeltà al progetto e quindi al Toro.
L’obiettivo di TOROMIO intende rappresentare in modo chiaro, democratico e concreto, un aiuto alla società granata, una sorta di supporto imprenditoriale ad eventuali difficoltà che si possono verificare nel cammino della società.
 
“Prendere per mano al momento del bisogno non significa però sostituirsi alla figura del Presidente”
 
Si è pensato di organizzare questa presentazione, al fine di spiegare alla stampa, ai tifosi e al pubblico in generale, attraverso le testimonianze dei protagonisti, il vero significato del progetto. Nel panorama calcistico spesso ci si imbatte in iniziative capeggiate da mitomani che utilizzano il Toro per farsi pubblicità. Non è questo il caso. Ogni appartenente al progetto vive ed opera al di là del Toro. La fede calcistica e il desiderio di FARE effettivamente qualcosa per il Toro, tuttavia, sono le leve che hanno spinto TOROMIO a presentarsi ufficialmente al pubblico il giorno 28 settembre 2011 alle ore 11.
Lieti di ospitare il maggior numero di coloro che desiderano comprendere la filosofia TOROMIO, vi preghiamo di diffondere questo comunicato stampa e di dare conferma della vostra presenza (entro e non oltre 26 settembre 2011) a pressoffice@toromio.net.
        
 
Cordialmente
Press Office TOROMIO
 

sabato 24 settembre 2011

Toro in testa

Toro primo in classifica a 14 punti in compagnia di Padova e Brescia grazie alla vittoria sofferta in trasferta contro la Nocerina allenata da Auteri.
Nel primo tempo del match esterno tra Torino e Nocerina; il Toro conduce per 1 a 0 grazie alla rete di rapina segnata da Mirko Antenucci al minuto 20: lancio effettuato col goniometro dal regista Iori, Antenucci elude Pomante e Filosa con uno stop a seguire sulla propria destra, concludendo in rete a pochi passi da Gori con un bel tocco sotto di piatto destro.
Discreta la prova dei granata, che hanno cercato di non scoprirsi e di "dominare" il campo...da segnalare, un minuto prima del goal, un palo di Antenucci su azione fotocopia, al minuto 41 traversa di Castaldo per la Nocerina: cross di Scalise e grande stacco della punta rossonera, che svetta su Zavagno e coglie il legno alto; la palla poi rimbalza sul guanto di Coppola, non oltre la linea di porta...
Qualche brivido nel finale per i ragazzi di Ventura, che corrono qualche pericolo di troppo mostrando ancora un pò di insicurezza nel reparto arretrato.

Nocerina tuttaltro che arrendevole,nella ripresa, al 62' minuto, bella rete di Ebagua su assist di Stevanovic.
Ma, al minuto 69' la Nocerina accorcia le distanze su calcio di rigore, concesso per un ingenuo fallo di Darmian su Catania, battuto poi dallo stesso Catania.
Esordio in granata per Surraco, apparso propositivo e grintoso, e Suciu, diligente, giovane che personalmente credo possa essere una delle sorprese in positivo del campionato del Toro.
Buona prova del centrocampo a tre composto da  Basha, Iori e Vives....Bene Stevanovic, autore del passaggio vincente in occasione della seconda rete granata. Maluccio Coppola, apparso in alcune occasioni un po' incerto, ma comunque in crescita.
Il Torino soffre, rischia, ma tiene in mano il pallino del gioco controllando una Nocerina dimostratasi avversaria ostica. Bene così, si vincono i campionati portando a casa queste partite.
 
Ecco la classifica che ci vede al comando del campionato in coabitazione con Padova e Brescia.

Classifica: Padova 14, Brescia 14, Torino 14, Sassuolo 12, Sampdoria 12, Grosseto 12, Livorno 11, Reggina 10*, Verona 10, Pescara 9, Bari 8,  Albinoleffe 7, Cittadella 7, Varese 6, Nocerina 5, Modena 4, Crotone 4, Empoli 3*, Juve Stabia 3, Vicenza 2, Gubbio 2,  Ascoli 0.

Risultati e classifica serie B

Ecco i risultati della sesta giornata del campionato di serie B:

Albinoleffe – Sampdoria: 1-3. 34’ Foggia (S), 52’ Bertani (S), 57’ Maccarone rig. (S), 79’ Cissè (A).
 
Ascoli – Verona: 1-2. 12’ aut. Mareco (A), 21’ Gomez (V), 81’ Bjelanovic (V).
 

Brescia – Cittadella: 2-0. 28’ Jonathas (B), 57’ El Kaddouri (B).
 

Grosseto – Crotone: 2-0. 36’ Caridi (G), 90’ Alfageme (G).
 

Gubbio – Varese: 0-0.
 

Juve Stabia – Pescara: 3-2. 26’ Togni (P), 37’ Danilevicius (J), 51’ Scozzarella (J), 72’ Immobile rig. (P), 90’ Erpen  rig. (J).
 

Nocerina – Torino: 1-2. 18’ Antenucci (T), 61’ Ebagua (T), 67’ Catania rig. (N).
 

Padova – Modena: 2-0. 74’ Cacia (P), 80’ Italiano (P).
 

Sassuolo – Bari: 1-2. 60’ Marotta rig. (B), 63’ Boakye (S), 72’ Marotta rig. (B).
 

Empoli – Reggina: lunedì 26 settembre 20,45*
 

Classifica: Padova 14, Brescia 14, Torino 14, Sassuolo 12, Sampdoria 12, Grosseto 12, Livorno 11, Reggina 10*, Verona 10, Pescara 9, Bari 8,  Albinoleffe 7, Cittadella 7, Varese 6, Nocerina 5, Modena 4, Crotone 4, Empoli 3*, Juve Stabia 3, Vicenza 2, Gubbio 2,  Ascoli 0.




























































































































































































































































































































































































































































































































Vittoria del Torino in trasferta contro la Nocerina

Termina la partita del Torino contro una Nocerina tuttaltro che arrendevole.
Nella ripresa, al 62' minuto, bella rete di Ebagua su assist di Stevanovic.
Al minuto 69' la Nocerina accorcia le distanze su calcio di rigore, concesso per un ingenuo fallo di Darmian su Catania, battuto poi dallo stesso Catania.
Esordio in granata per Surraco, apparso propositivo e grintoso, e Suciu, diligente, giovane che personalmente credo possa essere una delle sorprese in positivo del campionato del Toro.
Il Torino soffre, rischia, ma tiene in mano il pallino del gioco controllando una Nocerina dimostratasi avversaria ostica. Bene così, si vincono i campionati portando a casa queste partite.

Nocerina-Torino: finale primo tempo

Terminato adesso il primo tempo del match esterno tra Torino e Nocerina; il Toro conduce per 1 a 0 grazie alla rete di rapina segnata da Mirko Antenucci al minuto 20: lancio effettuato col goniometro dal regista Iori, Antenucci elude Pomante e Filosa con uno stop a seguire sulla propria destra, concludendo in rete a pochi passi da Gori con un bel tocco sotto di piatto destro.
Discreta la prova dei granata, che hanno cercato di non scoprirsi e di "dominare" il campo...da segnalare, un minuto prima del goal, un palo di Antenucci su azione fotocopia, al minuto 41 traversa di Castaldo per la Nocerina: cross di Scalise e grande stacco della punta rossonera, che svetta su Zavagno e coglie il legno alto; la palla poi rimbalza sul guanto di Coppola, non oltre la linea di porta...
Qualche brivido nel finale per i ragazzi di Ventura, che corrono qualche pericolo di troppo mostrando ancora un pò di insicurezza nel reparto arretrato.

Nocerina-Torino: le formazioni ufficiali

NOCERINA (3-4-3): Gori; Pomante, Di Maio, Filosa; Scalise, De Liguori, Bruno, Bolzan; Farias, Castaldo, Negro. A disposizione: Russo, Alcibiade, Nigro, Marsili, Sacilotto, Caturano, Catania. Allenatore Gaetano Auteri.
TORINO (4-3-3): Coppola; Darmian, Glik, Ogbonna, Zavagno; Basha, Iori, Vives; Stevanovic, Antenucci, Ebagua. A disposizione: Morello, D'Ambrosio, Di Cesare, Suciu, Surraco, Sgrigna, Bianchi. Allenatore Giampiero Ventura.
ARBITRO: Angelo Martino Giancola di Vasto (CH). Assistenti: Tasso e Segna. Quarto uomo: Abbattista.

venerdì 23 settembre 2011

Ventura: "La Nocerina gioca con le ali dell'entusiasmo"

Oggi, dopo l'allenamento di rifinitura, ha incontrato i media il tecnico granata, Giampiero Ventura: "Giocheremo una partita non semplice, lo dissi fin dalle prime conferenze stampa. Le squadre che dominano in serie C poi solitamente sulle ali dell'entusiasmo fanno bene anche nella serie cadetta l'anno successivo.
Giocano in modo offensivo, un tipo di gioco ancora mai affrontato in questa stagione, quindi sarà un test importante. Noi comunque andiamo là per fare risultato, questo deve essere l'obiettivo.
Domani è fuori di dubbio che troveremo una squadra che ci aggredirà; quello che voglio capire è come usciremo da questa aggressione, se liberando l'area con palloni in tribuna o, come voglio io, con la palla al piede.
Il campionato di serie B non si vince attraverso le parole, ma con sacrifici e tanto lavoro. Non bisogna sottovalutare nessun avversario.
Questa è una partita che se non la prepari molto bene dal punto di vista tattico e dell'approccio rischi di subire e andare in confusione.
Domani difficilmente sarà una partita da 0-0: loro creeranno molto, noi dovremo essere bravi a difenderci con ordine.
Qualche cambio in formazione ci sarà e non sarà dovuto alla condizione fisica, ma ad un discorso nostro interno: giocherà Glik al posto di Di Cesare, che ha fatto comunque delle partite ottime. I campionati di serie B si vincono in primavera e tutti devono sentirsi protagonisti, parte di un gruppo, parte del Toro.
Pagano non verrà con noi, ma giocherà con la Primavera in modo da mettere 90 minuti nelle gambe. Anche Verdi e Pratali non sono convocati per piccoli problemi fisici."

I convocati per Nocerina-Torino

Il tecnico Ventura ha convocato 20 calciatori per Nocerina vs Torino, in programma domani pomeriggio alle ore 15.00:
Antenucci, Basha, Bianchi, Coppola, D'Ambrosio, Darmian, De Feudis, Di Cesare, Ebagua, Glik, Iori, Morello, Ogbonna, Parisi, Sgrigna, Stevanovic, Suciu, Surraco, Vives, Zavagno.
Pagano giocherà invece domani pomeriggio aggregato alla squadra Primavera di Asta, contro il Sassuolo.

Pubblicato da : www.torinofc.it

giovedì 22 settembre 2011

Primavera: doppio impegno di campionato sabato e mercoledì

Doppio impegno nel campionato Primavera per i ragazzi di Antonino Asta. Sabato 24 settembre, alle ore 15.00, è in programma la 3° giornata di andata, nella quale i granata ospiteranno il Sassuolo; il match avrà luogo presso il centro sportivo "Don Mosso", via San Marchese 25, a Venaria Reale.
Quattro giorni più tardi il bis: si giocherà infatti mercoledì 28 settembre il turno infrasettimanale, valido per la quarta giornata di andata: Panepinto e compagni saranno di scena al centro sportivo "Parma FC" di Collecchio, dove affronteranno i ducali, con inizio alle ore 15.00.
   


Pubblicato da : www.torinofc.it

Giovanili: Allievi al via, Giovanissimi a caccia del bis.

Al via nel weekend il campionato degli Allievi Nazionali: i ragazzi di Longo saranno impegnati domenica 25 settembre al centro sportivo "Robaldo" di strada Castello di Mirafiori 285 contro il Cagliari. Il match avrà inizio alle ore 15.00.
Trasferta a Bassignana (AL) per gli Allievi B di Calamita: avversario di turno la Valenzana. La partita avrà luogo domenica 25 alle ore 11.00.
Infine i Giovanissimi Nazionali di mister Fogli: dopo il successo nella prima giornata, doemenica 25 i giovani granata ospiteranno l'Aurora Pro Patria al centro sportivo "Robaldo". Inizio partita alle ore 11.00.

Pubblicato da : www.torinofc.it

Nocerina-Torino a Giancola

Ecco le terne arbitrali (più quarto uomo e osservatore) designate per le partite della sesta giornata del campionato di calcio di serie B, in programma sabato 24 settembre alle 15:

Albinoleffe-Sampdoria: Candussio di Cervignano del Friuli
(Masotti/Tegoni/Penno/Ziino Colanino)

Ascoli-Verona: Cervellera di Taranto
(Bagnoli/Bolano/Tozzi/Franceschini)

Brescia-Cittadella: Palazzino di Ciampino
(Vicinanza/Raparelli/Irrati/Ivaldi)

Empoli-Reggina (lunedì ore 20.45): Giacomelli di Trieste
(Conca/Costanzo/Aloisi/D'Agnese)

Grosseto-Crotone: Mariani di Aprilia
(Schenone/Paiusco/Ripa/Braccini)

Gubbio-Varese: Di Bello di Brindisi
(Manzini/Santuari/Ciampi/Pistoli)

Juve Stabia-Pescara: Velotto di Grosseto
(Longo/Avellano/Saia/Calabrese)

Nocerina-Torino: Giancola di Vasto
(Tasso/Segna/Abbattista/Siciliano)

Padova-Modena: Merchiori di Ferrara
(Paganessi/Fiorito/Peretti/Rosso)

Sassuolo-Bari: Gallione di Alessandria
(Evangelista/Cini/Bietolini/Cavanna)

Vicenza-Livorno (domani ore 20.45): Calvarese di Teramo
(Stallone/Posado/Barbeno/Padovan).

Allievi B Professionisti: pari interno all'esordio

Pareggio scoppiettante all'esordio per gli Allievi B Professionisti classe 1996 guidati da Maurizio Calamita. I giovani granata infatti, inseriti nel girone A del Campionato Allievi Professionisti classe 1995 di I° e II° Categoria in cui parteciperanno come "fuori-classifica" in compagnia di Genoa, Juventus, Novara e Sampdoria, hanno infatti impattato per 3 a 3 contro l'Alessandria sul campo casalingo del Cit Turin a Torino.
Dopo l'iniziale duplice svantaggio, i ragazzi di Calamita ribaltano il risultato con le reti di Politanò, Vingiano e Vailatti ma si vedono raggiungere nei minuti finali dal pari dei grigi piemontesi. 
TORINO vs ALESSANDRIA 3-3
Reti: 8' pt Picone (Al), 13' pt. Picone (Al), 23' pt. Politanò (To), 5' st. Vingiano (To), 26' st. Vailatti (To), 35' st. Pagano (Al).
TORINO: Lentini, Erbì, Ferrero, Lenoci, Bottasso, Dalmasso, Magnone, Mazzafera, Buttacavoli, Blini, Politanò. A disposizione: Bambino, Fissore, D'Angelo, Vingiano, Cairola, Casassa Mont, Vailatti.
Allenatore: Maurizio Calamita.
 


NOTIZIA PUBBLICATA DA : www.torinofc.it

mercoledì 21 settembre 2011

QUANDO I RAGAZZINI A TORINO TIFAVANO TORO O JUVE.

Nella seconda metà degli anni cinquanta abitavo in quella che allora era estrema periferia: Corso Montecucco.
Poche case e orti e campi di grano dove d’estate fiorivano i papaveri. Lì, di fronte alla fabbrica della Viberti, dopo l’incrocio con via Bardonecchia, c’erano ancora i segni dei bombardamenti avvenuti sulla nostra città durante la guerra. Fra i più evidenti c’erano i resti di una grande fabbrica che probabilmente produceva componenti di armi, ma non ho mai saputo con esattezza quali, circondata da macerie, sterpaglie e cespugli e su due lati, quello verso il corso e quello lungo la via Bardonecchia, da un muro di mattoni a vista con i cocci di vetro impastati nel cemento in cima per dissuadere gli intrusi. Lì si svolgevano i nostri pomeriggi dopo la scuola giocando con le figurine e il “palicia” (in gergo la pietra piatta che si lanciava per colpire e fare proprie le “figu”) o ai ragazzi della via Pal dividendoci in bande in difesa o all’assalto della fabbrica in rovina.
Ma la domenica pomeriggio c’era la partita. Ed era sempre Toro contro Juve. Niente Milan, Inter, Barcellona, Manchester: sempre e solo Toro –Juve. Nel toro con me c’erano i fratelli Tozzi, Franco e Umberto che diventeranno famosi nel mondo della musica. Uno dei più grandi, un certo Luigi, aveva escogitato un sistema pratico: con fogli da disegno ma anche carta da pane, aveva disegnato scudetti del Toro e della Juve che venivano appuntati sul petto con spilli. Il campo era a L con una porta sul lato Montecucco ed una sul lato Bardonecchia. All’incrocio c’era uno del Toro ed uno della Juve (questione di correttezza) che avvisavano i difensori quando il gioco che si svolgeva dietro la curva si dirigeva dalla loro parte. “il bubalo” era il grido d’allarme. Inutile ricordare che il bubalo era, sempre nel gergo che usavamo noi ragazzi, il pallone. A partita in corso, chiunque arrivasse si appuntava lo scudetto al petto ed entrava per diritto nella squadra del cuore. Siccome per regola  non c’erano limiti per cui si giocava a volte anche dodici o tredici contro sei o sette, sempre gli scudetti del Toro finivano e quelli della Juve no. 

Noi eravamo più numerosi e non solo in quell’angolo della città ma anche in parrocchia o ai salesiani dietro Corso Racconigi o qualche anno dopo sul campo del Taurus dietro il Liceo Cavour. Questi sono i ricordi che sempre mi evoca il coro da stadio “Torino è stata e resterà Granata”. Almeno nei cuori dei ragazzi di quella generazione.

Fulvio

martedì 20 settembre 2011

Beneficienza dai club: Memorial Collino - Lavagno

 Mi permetto di pubblicare questa mail con relativa locandina inviatami da VERI CUORI TORO (ovvero dal direttivo del Toro Club CTO Claudio Sala), trattandosi di un evento importantissimo, spero che i fratelli granata la accolgano come merita....ossia dimostrando che ESSERE DEL TORO, al di là della partita del sabato ( o della domenica, o del lunedì....), SIGNIFICA IN PRIMIS AVERE UN GRANDE CUORE TORO...DIMOSTRIAMOLO RAGAZZI !!! AIUTIAMO CHI E' MENO FORTUNATO DI NOI!!!

 
L'Atassia Telangiectasia è una malattia genetica neurodegenerativa con un'incidenza stimata tra 1:40.000 e 1:300.000 nati vivi. L'esordio avviene solitamente nella prima infanzia (entro i 2-3 anni di età) e la malattia procede negli anni con una disfunzione motoria generalizzata, soprattutto a livello degli arti inferiori, costringendo spesso i pazienti all'utilizzo della sedia a rotelle entro i 10-12 anni di età. L'aspettativa di vita dei pazienti A-T supera raramente i 40 anni di età
Sotto  la locandina del Memorial Collino - Lavagno al quale speriamo possa concedere giusto risalto.
Di seguito  il link al sito della Onlus per la quale raccoglieremo i fondi
 
 
Come ogni anno ci impegniamo per l’organizzazione. Purtroppo il riscontro non è mai proporzionale al nostro impegno. Se ha qualche canale in più per motivare alla partecipazione le persone La preghiamo di utilizzarlo.
 
Ovviamente la Sua presenza sarà graditissima
IL DIRETTIVO DEL TORO CLUB CTO CLAUDIO SALA
 

Torino-Brescia o-o : Luci e ombre

Ieri sera nel confronto con il Brescia, squadra giovane ma preparata e disposta ottimamente in campo, abbiamo riscontrato alcuni aspetti positivi che ci fanno sapere che al momento la coesione e la disponibilità dei nostri giocatori sono un dato di fatto ma molto c’è da correggere a parer mio per sottrarre il nostro gioco alle trappole tattiche degli avversari. È chiaro che riusciremo a prevalere contro chi si disporrà come noi. La spunteremo anche, pur lottando con il coltello fra i denti e buttando nella mischia per l’assalto finale tutte le bocche da fuoco disponibili come succede spesso, contro chi, affrontandoci con sistemi di gioco adeguati, non avrà la qualità tecnica e fisica per contrastarci fino all’ultimo minuto compreso il recupero. Ma è necessario avere un modulo più flessibile; un modulo che sappia fronteggiare le situazioni di gioco che vengono innescate dal fantasista che posizionandosi fra la linea dei centrocampisti e le punte crea,palla a terra, pericolo perché si ritaglia quella libertà necessaria per far male alla difesa avversaria. Potrebbe essere il marcamento stretto su questa mina vagante l’antidoto. Con questa disposizione inoltre sono tenuti in copertura attenta i laterali bassi ottenendo così due effetti positivi e cioè contrasto efficace sugli esterni avversari e liberazione in avanti sulle fasce di spazi dove si possono lanciare a turno il trequartista, una delle punte o un mediano Così non si danno riferimenti . Se vogliamo ieri sera oltre al palo scheggiato dal Brescia, il quasi rigore non sanzionato dall’arbitro (forse condizionato dallo scrupolo di non aver ammonito e quindi espulso Berardi già punito con il giallo pochi minuti prima) ci sono state alcune limpide azioni mal sfruttate dai nostri avversari. Di contro Bianchi, che sappiamo necessita di essere rifornito in quanto non dispone dello spunto personale, ed Ebagua non hanno avuto una palla degna di essere etichettata come palla-gol.
 

Parlerei anche dei singoli ma non per addossare loro colpe perché ritengo che un calciatore rende se viene impiegato nel modo più  naturale rispetto alle sue caratteristiche, ma per cercare di capire dove sono alcuni difetti da correggere.

I nostri giovani esterni sono bravi ma data la loro poca esperienza sono portati a usare più gambe e cuore che testa per cui direi che andranno inseriti con i tempi dovuti senza caricarli di responsabilità troppo grandi. Dei centrali che non riescono (secondo me perché è difficilissimo) svolgere il doppio ruolo di intercettatori e proponitori soprattutto quando si trovano di fronte anche un trequartista fastidioso, ne abbiamo già parlato. Il punto debole pare essere e solo per ragioni legate all’anagrafe dei nostri laterali bassi di sinistra, la doppia fase difensiva ed offensiva degli stessi. Ho contato ieri sera quattro cross stoppati sul nascere dall’avversario che ha avuto il tempo di opporsi leggendo il movimento ritardato di Parisi. L’ultratrentenne mancino è un fior di professionista adatto a supplire eventuali assenze del titolare che in quel ruolo deve essere un giovane dotato di grande corsa e rapidità che gli permettano di fare su e giù lungo la linea laterale per un’ora almeno. Idea ardita: provassimo in quel ruolo Ogbonna? Ha tecnica, corsa e tutto ciò che serve.

Con la Nocerina si vince ragazzi!

Fulvio